Toscana by bike

Se non sei venuto in bici, noleggiane una da noi e goditi i paesaggi che ci circondano!!

Qui di seguito troverai alcuni suggerimenti sui percorsi ciclabili vicini a noi.

 

Il Sentiero della bonifica, da percorrere in bicicletta o a piedi, da Arezzo a Chiusi in Toscana, è uno degli esempi più eclatanti di come l’opera dell’uomo possa valorizzare un territorio, facendone emergere tutti gli aspetti, naturalistici, culturali, faunistici e paesaggistici. L'itinerario deve il suo nome alla storica opera di bonifica iniziata nel XVI secolo che ha trasformato la Val di Chiana in un importante centro agricolo.

 

Lago Trasimeno

 

Scheda Tecnica

Partenza e arrivo: Castiglione del Lago
Distanza: 69 km
Dislivello: 450 metri
Difficoltà: media
Fondo stradale: asfalto
Bici consigliata: strada, ibrida, mtb
Da vedere in zona: Lago Trasimeno, Castiglione del Lago, Tuoro, Passignano, Monte del Lago, Magione, San Feliciano, Castel Rigone

Questo itinerario, di difficoltà media più per il chilometraggio che per le difficoltà altimetriche, parte dalle piscine comunali di Castiglione del Lago e si sviluppa intorno al Lago Trasimeno seguendo per lunghi tratti la Strada del Vino dei Colli del Trasimeno e quella dell’Olio Dop Umbria.

Lasciamo Castiglione del Lago in direzione di Pozzuolo, ma al chilometro 2,5 giriamo a destra verso Piana e Ferretto. Pedaliamo per diversi chilometri su strade secondarie e prive di traffico, che scorrono tra piccole pinete e campi coltivati. Superato Ferretto, al chilometro 12,5 arriviamo a Pietraia dopo aver superato un breve strappetto e giriamo a destra verso Riccio. Qui ci immettiamo per circa 500 metri sulla SS71, strada piuttosto trafficata, ma la abbandoniamo subito girando a destra in direzione di Tuoro.

Qualche leggera rampa tra gli olivi ci conduce in località Puntabella, vera finestra sul lago Trasimeno, da dove si può godere una fantastica visuale. Proseguiamo sulla SS75 bis superando Tuoro e Passignano e al chilometro 38,5 giriamo a destra in direzione di Torricella (in questo tratto di itinerario chi pedala con una bici da trekking può sfruttare la pista ciclabile in terra battuta che costeggia più o meno da vicino la strada principale e conduce fino a Sant’Arcangelo).

Continuiamo sulla SP316 costeggiando da vicino il lago e attraversando San Feliciano (vecchio paese di pescatori). Poco dopo San Savino ci reimmettiamo sulla SS71 dove prendiamo a destra in direzione di Chiusi. Una volta superato il paese di Sant’Arcangelo, una salitella di 500 metri ci conduce sino a Poggio di Braccio, un’antica posta del 1.500 da dove è possibile dominare tutto il lago.

Da qui ripartiamo seguendo la strada principale fino al chilometro 58,5, quando giriamo a destra seguendo le indicazioni per Arezzo e Castiglione del Lago, dove si rientra in meno di 10 chilometri. Alla rotonda appena prima del paese giriamo ancora a destra e torniamo al punto di partenza seguendo la pista ciclabile che costeggia da vicino la riva del lago. Prima, però, è d’obbligo affrontare la breve salita che conduce al centro storico di Castiglione del Lago che per la sua posizione e le sue bellezze storiche merita una visita accurata.


Da non perdere

L’area del lago Trasimeno, che con i suoi 126 kmq è il terzo d’Italia per estensione. E’ vincolato come Parco Regionale e la sua superficie circolare incastonata tra morbide colline ricoperte da ulivi e pianure coltivate è di grande interesse naturalistico e costituisce una meta molto ambita per i turisti stranieri.

Passignano, che mantiene ancora intatto il suo aspetto di borgo fortificato protetto da mura e dalla Rocca. Tra gli edifici di pregio artistico si segnalano la Chiesa di San Cristoforo la quattrocentesca Chiesa di San Rocco, di Chiesa di San Bernardino e l’Oratorio di San Rocco.

Da non dimenticare l’opportunità di effettuare un viaggio in traghetto per visitare Isola Maggiore e Isola Polvese.

A Magione da vedere il Castello dei Cavalieri di Malta, uno dei più belli dell'Umbria, caratterizzato da una pianta quadrata con torrioni circolari. La struttura attuale, sorta sul nucleo di un ospizio fondato nel XII secolo dai Cavalieri Gerosolimitani, è frutto di un ampliamento del castello preesistente che incorporò anche un'antica abbazia benedettina del XII secolo che si suppone fosse stata sede dell'ordine dei Templari.

Nei dintorni meritano una visita anche gli antichi borghi di Castel Rigone, Montecolognola e Monte del Lago, da dove si gode di una bella vista sul lago, e i vecchi paesi di pescatori come San Feliciano e Sant’Arcangelo.

Potete contattarci direttamente a questo numero, anche attraverso whatsapp:
+39 328 6216632
o compilare un modulo di domanda online.

 

You can contact us directly at this number, even by whatsapp:

+39 328 6216632

or filling out the online application form.

 

Вы можете связаться с нами напрямую по этому номеру, в том числе через whatsapp:

 +39 328 6216632

или заполнить форму онлайн-заявки.

 

 

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Il Gianduia Via Giacomo Matteotti 24, 52046 Lucignano (AR) +39 328 6216632 info@ilgianduia.com